La Fondazione Marida Correnti



Presentazione

Il 23/01/1989 il Prof. Vincenzo Correnti e la consorte Sig.ra Angela Raffiotta hanno dato vita, mediante apposito Atto Costitutivo (Costituzione di Fondazione - Repubblica Italiana - Repertorio n.5415 - Raccolta n.1193), alla “Fondazione Marida Correnti” con lo scopo di onorare in modo degno e duraturo la memoria della loro figlia Marida.
Sono state attivate iniziative volte alla promozione di studi e ricerche nel campo dell’ingegneria e dell’economia dei trasporti ed erogate borse di studio a giovani laureati che hanno affrontato temi inerenti alla pianificazione e gestione dei sistemi di trasporto e alla sicurezza stradale, tema particolarmente sentito per le sue ricadute in termini sociali ed economici.
Tutti i premi e le borse sono stati banditi in collaborazione con la Presidenza della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo e le selezioni sono state sempre curate da apposite commissioni nominate dalla Facoltà e dalla SIDT (Società Italiana Docenti di Trasporti).
Nel 2006 la Fondazione ha ottenuto  il riconoscimento della personalità giuridica ed è stata autorizzata a svolgere attività senza scopo di lucro.
Le azioni volute dalla Fondazione, nel suo nuovo assetto, sono prevalentemente indirizzate alla promozione della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica nel settore dei trasporti, incentivando le iniziative di giovani ricercatori dell’intera comunità scientifica. Tali attività comprendono anche la pubblicazione di un bollettino quadrimestrale FMC News e di una collana di pubblicazioni dei risultati di studi di rilevante interesse nel settore dell’ingegneria e dell’economia dei trasporti, la cui direzione è affidata al Prof. Salvatore Amoroso.
Dal  2010 la Fondazione è stata affiancata al Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti, ad Isida e all’ACI nella organizzazione di studi e, in molti casi, anche di manifestazioni pubbliche, su temi sempre legati al settore della mobilità, dando vita ad una serie di volumi e di convegni a quei temi dedicati.
  • Mobilità e sviluppo turistico della Sicilia
  • Concorrenza o complementarità fra trasporto su strada e trasporto su ferro? Esperienza e prospettive per il pendolarismo in Sicilia.
  • La qualità della vita nelle città: mobilità ed esclusione sociale
  • La sicurezza stradale in ambito urbano: aspetti tecnici, normativi, comportamentali
<< Torna su


L'impegno della Fondazione

La Fondazione Marida Correnti si propone di supportare gli Enti Locali nella definizione della politica e della pianificazione dei trasporti, anche in relazione all’evoluzione del territorio nei suoi molteplici aspetti urbanistici, ambientali e di utilizzo delle risorse.
Gli ambiti che la Fondazione ritiene strategici riguardano:
  • la competenza nella programmazione, da accrescere con iniziative nell’ambito dell’Alta Formazione per dotare le Amministrazioni locali di nuove competenze  tecniche nel settore dei trasporti per acquisire più evolute capacità di analisi e di programmazione e per l’utilizzazione di efficaci strumenti di supporto alle decisioni e di valutazione dei progetti.
  • l’accessibilità, che ponga in relazione l’infrastrutturazione diffusa sul territorio con interventi mirati all’interconnessione e all’integrazione delle reti locali e delle grandi infrastrutture di collegamento (terrestre, marittimo ed aereo) con il contesto nazionale ed internazionale. In questo campo risultano prioritarie azioni volte al miglioramento della mobilità urbana, coniugando interventi sull’offerta con politiche di controllo e orientamento della domanda, nonché con modelli innovativi di gestione che privilegino l’integrazione dei diversi modi di trasporto per l’uso ottimale delle risorse;
  • il governo della mobilità, attraverso l’analisi  dei flussi attuali di passeggeri e merci e previsione dei futuri flussi di traffico quale elemento a base delle scelte di pianificazione e di programmazione degli interventi nel settore dei trasporti. Non vanno trascurate, in questo ambito, le misure volte al “controllo” della domanda di trasporto, sia dal punto di vista dimensionale che da quello della distribuzione temporale e spaziale.
  • l’efficienza e la qualità delle infrastrutture e dei servizi, al fine di ridurre i fenomeni della congestione  e dell’inquinamento. In questo senso la FMC sottolinea l’importanza della incentivazione del riequilibrio modale, con particolare attenzione al trasporto marittimo, che deve essere concepito, specialmente nel contesto mediterraneo, come via navigabile interna.
  • la sicurezza, con particolare riguardo a quella stradale, che va promossa attraverso interventi per il miglioramento generalizzato delle condizioni delle strade (impiego diffuso della telematica per la prevenzione degli incidenti), l’enforcement, con controlli rigorosi dei comportamenti e del rispetto delle regole, l’educazione stradale scolastica e campagne di sensibilizzazione sui temi della sicurezza.

    L’innovazione tecnologica costituisce un elemento trasversale rispetto a tutte le direzioni di intervento individuate e viene considerato, quindi, campo di attività privilegiato per il raggiungimento di molti degli obiettivi che la Fondazione intende perseguire.
    La Fondazione sarà impegnata, dalla fine del 2014, nelle attività che il DICAM, area Trasporti, porterà avanti nell’ambito del progetto RESET, finanziato dalla regione Siciliana, con la creazione di un laboratorio dedicato ai problemi della mobilità sostenibile. Il laboratorio sarà dotato di importanti attrezzature, quali un simulatore di guida per veicoli pesanti, un laboratorio mobile per il monitoraggio dei livelli di inquinamento generati dal traffico veicolare, un drone, un sistema di software che permetterà di fare ricerche nel campo dell’inquinamento da rumore del sistema dei trasporti, con una particolare attenzione agli effetti che il sistema di trasporto aereo, tra cui i velivoli ad ala rotante, determina nel territorio circostante all’infrastruttura di atterraggio e di decollo.



Mission

La Fondazione Marida Correnti, iscritta al Registro delle Persone Giuridiche al n. 287 parte I^ e pag. 440 parte III^ della Provincia di Palermo, ha come scopo quello di favorire gli studi e le ricerche nel settore dei trasporti e delle sue innovazioni, con particolare riguardo ai problemi della Regione Siciliana.
La Fondazione si propone di:
  • indirizzare e promuovere ricerche su problemi inerenti ai mezzi e all’esercizio dei sistemi di trasporto e al territorio interessato alla mobilità di merci e persone;
  • promuovere seminari, incontri, convegni e corsi di studio e di aggiornamento, master per approfondire tematiche connesse ai trasporti;
  • eseguire studi e ricerche a scopo scientifico e applicativo, per conto di Amministrazioni ed Enti pubblici e privati nei propri settori di competenza, al fine di fornire anche strumenti operativi utili alla gestione, all’esercizio, alla programmazione e alla pianificazione dei sistemi di trasporto, con particolare riguardo alla sostenibilità della mobilità.

La Fondazione estende la propria attività, nel campo dei trasporti, ai seguenti settori:
  • studi, ricerche, documentazione, indagini e raccolte statistiche, con specifica attenzione a temi connessi con la mobilità in Sicilia.
  • problemi tecnici e scientifici relativi ai temi più attuali dei trasporti in campo nazionale ed internazionale;
  • problemi economici, finanziari e commerciali;
  • problemi giuridici e sociali;
  • iniziative di divulgazione e aggiornamento.

Le predette attività possono essere realizzate anche mediante:
  • l’istituzione di premi di laurea per cittadini italiani;
  • il conferimento di Borse di studio per ricercatori e studiosi italiani da usufruirsi presso università o Istituzioni scientifiche in Italia o all’Estero;
  • l’istituzione di premi internazionali da conferire a studiosi che abbiano apportato con la loro attività scientifica un significativo contributo allo sviluppo delle discipline afferenti al settore della Ingegneria e dell’Economia dei Trasporti;
  • la creazione di gruppi di lavoro e la realizzazione di centri e laboratori specializzati da utilizzarsi ai fini istituzionali della Fondazione.
La Fondazione si avvarrà di commissioni consultive e della SIDT (Società Italiana Docenti di Trasporti) per la formulazione di proposte di attività e per la valutazione dei candidati ai premi e/o borse di studio.


Gli Organi della Fondazione

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Presidente
Prof. Fabrizio Micari
Presidente Scuola Politecnica di Palermo

Vice presidente
Sig.ra Angela Raffiotta

Consiglieri
Prof. Salvatore Amoroso
Prof. Matteo Ignaccolo
Prof. Luigi La Franca

Segretario Tesoriere
Prof. Giuseppe Salvo



COMITATO SCIENTIFICO

Prof. Roberto La Galla
Rettore pro-tempore Università degli Studi di Palermo

Prof. Borna Abramovic
Head of Chair for Railway Organisation Faculty of Traffic and Transport Sciences Università di Zagabria

Prof. Roberto Busi
Ordinario di Pianificazione Urbana Università degli Studi di Brescia

Prof. Giovanni Corona
Ordinario di Tecnica ed Economia dei Trasporti  Università degli Studi di Cagliari

Prof. Marino De Luca
Ordinario di Pianificazione dei Trasporti  Università degli Studi di Napoli

Prof. Margaret Bell
Traffic and Environmental Pollution Università di Leeds

 

 



 

©2014 - Fondazione Marida Correnti